Cure rigenerative

cure rigenerative - medicina antalgica ed estetica

Medicina antalgica ed estetica

Le cure rigenerative costituiscono l’avanguardia della medicina antidolore ed estetica, perché rigenerano gli organi, i tessuti muscolari, nervosi, connettivali e ossei, partendo dall’attivazione dei mitocondri, delle cellule, dei vasi sanguigni e del metabolismo. Attraverso la combinazione personalizzata di queste prestazioni è possibile curare non solo dolori, ma anche invecchiamento precoce, chili in eccesso e inestetismi.

 

obiettivi delle cure rigenerative

Gli obiettivi

1. regolarizzare il grasso delle circonferenze anatomiche (addome, glutei, cosce, braccia…) segnate da obesità, adiposità e grasso corporeo generale superfluo. È necessario infatti tenere presente che solo se si regolarizzano le alterazioni delle circonferenze anatomiche si risolvono le disfunzioni algiche, estetiche e funzionali.

2. curare la circolazione vascolare quando tende a diventare stenotica e bloccarla nello stesso tempo “al Km 0” quando è generata dal grasso superfluo. È infatti dimostrato che un solo Kg di grasso causa la formazione di 3 Km di capillari, e quindi 10 Kg esigono ben 30 Km! Tutto questo comporta, lungo il tempo, disfunzioni circolatorie e degenerative che abbreviano la vita.

3. rimodellare il corpo e rassodare i tessuti connettivali lassi (braccia, addome, cosce, natiche, rughe, smagliature…) perché nel nostro organismo il tessuto connettivo rappresenta il sostegno di tutti i tessuti muscolari, nervosi e ossei. È necessario tenere presente che tutti gli inestetismi e le patologie hanno sempre come base l’alterazione della circolazione sanguigna e del tessuto connettivo.

4. curare dolori articolari, fibromialgie e algie legate al disallineamento del sistema muscolo-scheletrico.

 

prestazioni cure rigenerative

Le prestazioni

Nel Circuito la medicina nutrizionale viene applicata in 3 forme. C’è una dieta aminoacidica autogestita, sotto controllo medico, per coloro che hanno pochi chili da smaltire (2-3 Kg) e non tollerano facilmente diete preordinate.

C’è una dieta nutrizionale “Salute Più” impostata dal medico quando il grasso da smaltire (anche più di 2-3 Kg) può essere eliminato con un regime alimentare appropriato, sostenuto per un tempo di almeno 2 mesi.

C’è infine la dieta mitocondriale®, che va sempre applicata quando il numero di chili da applicare, i fallimenti dietetici già sperimentati da parte dell’utente e la sua scarsa volontà fanno richiedere l’intervento delle cure rigenerative mirate (specie low dose medicine, termogenoterapia progressiva e crioterapia).

Resta comunque sempre chiaro che, indipendentemente dai chili da eliminare, per chi presenta inestetismi (rughe, adiposità localizzate, cellulite…) è necessario ricorrere a cure rigenerative specifiche (low dose mesoterapica mirata, acido jaluronico, medical training…).

Uso di basse dosi per os o iniettive della medicina biochimica (secondo la Legge di Avogadro) e quantistica (onde vibrazionali) derivate dalla fisica einsteniana. Si tratta di una “tecnica dolce” capace di curare dolori, inestetismi e invecchiamento precoce.

Uso terapeutico del caldo e del freddo – in piscina termale o area idroterapica – per la tonificazione mirata delle cellule (celluloterapia), la cura dei vasi stenotici (vasculoterapia), il rafforzamento del tessuto connettivo (connettivoterapia).

Attivazione muscolare, articolare e circolatoria con l’esercizio fisico mirato. Importante è il thermal walking: un vero e proprio “nordic walking in acqua”, dove al posto della resistenza offerta dal bastone sul suolo si utilizza si utilizza la resistenza dell’acqua (12 volte superiore a quella dell’aria) e delle braccia distese.

Imparare a respirare meglio è possibile grazie all’attività sinergica del torace e dell’addome. La migliore ossigenazione cellulare può contribuire anche a risolvere alcune forme di obesità e dispnee notturne.

Le onde vibrazionali (già studiate da Einstein) sono in grado di stimolare i sistemi organici con precisi codici di attivazione, specialmente a partire dai “due cervelli” (encefalo e intestino) sotto la guida della ghiandola pineale.

Durante la seduta si effettua respirazione toraco-addominale ed è consigliabile terminare con una seduta di sofrologia con audioguida per godere di un profondo rilassamento psicosomatico.

 

Le sedi

Tutti i centri del Circuito sono in grado di erogare le principali cure rigenerative. Le strutture in cui sono presenti tutte le proposte integrate sono:




Newsletter

Ricevi novità, eventi e promozioni

Per cancellarti clicca qui